Viaggio alla scoperta della tradizione della concia nel mondo: Museu de la Pell d’Igualada (Spagna). Di Marchetto Pellami

L’industriosa Catalogna mette in mostra la sua lunga e importante tradizione di concia delle pelli nel museo di Igualada. La cittadina, oggi di quasi 40.000 abitanti, a circa 60 chilometri da Barcellona, ha nel museo una delle sue maggiori attrazioni. Il percorso espositivo si trova in una ex fabbrica tessile “Cal Boyer” del tardo 19esimo secolo e nell’edificio “Cal Granotes”, che ospitava nel 18esimo secolo una conceria. Si snoda su tre sezioni che raccontano la storia della pelle e il suo significato per la civiltà mediterranea, i diversi usi di questo versatile materiale e lo sviluppo tecnologico che ha accompagnato la tradizione conciaria, non solo della Spagna. Il primo percorso, “il cuoio nella storia” inizia dalla preistoria, passando per Grecia e antica Roma, raccontando aspetti della sua produzione fino alle tecniche di legatoria o della pelle goffrata, oltre ai vari mestieri collegati all’uso del cuoio come quelli della calzatura o della realizzazione di finimenti per i cavalli. Si chiama “world of leather” la seconda area, che riporta all’attualità dell’uso della pelle fino, in maniera interattiva e didattica attraverso materiale video, a riflessioni sulle sue peculiari proprietà. La sezione “industrializzazione”, presenta infine le fasi che hanno portato all’introduzione della meccanizzazione e all’abbandono definitivo di sistemi rudimentali basati sullo sforzo manuale.
Il museo di Igualada è giudicato tra i meglio concepiti e completi musei sulla concia in Europa, accanto al Walsall Leather Museum in Inghilterra e al Deutsches Ledermuseum di Offenbach in Germania. In Italia, è stato inaugurato lo scorso anno il Museo della concia di Santa Croce sull’Arno, in Toscana, mentre ad Arzignano molto se ne è parlato ma ancora senza risultato. Spiace l’assenza di un museo dedicato alla concia in un territorio che ha fatto di questa sua tradizione un motivo di vanto e di riconoscimento in tutto il mondo.

In questo video una anteprima del museo d’Igualada:

Related Posts