Come pulisco il divano in pelle!? Di Marchetto Pellami

Ci occupiamo di pelle da 25 anni, per questo pensiamo di poter dare qualche buon suggerimento per mantenere pulito e in splendida forma il vostro sofà. Il cruccio di molti è mantenere brillanti i colori chiari, candido il bianco, conservare la morbidezza e l’elasticità del materiale. Partendo dai sistemi casalinghi, consigliamo una semplice spugna non abrasiva con dell’acqua di pulizia, latte detergente e qualche nonna consiglia anche il latte fresco. Bisogna asciugare velocemente e bene, con uno straccio asciutto. Buoni risultati, per mantenere vivi i colori, si hanno con la cera d’api.
Passando poi ai kit specifici, ve ne sono molti, proposti da varie marche. In genere sono composti da due prodotti: uno per smacchiare, anche nel caso di macchie specifiche (l’inchiostro è il più temuto) e l’altro nutriente, per idratare la pelle, corredati da spugnetta e un panno in microfibra per stendere l’emulsione idratante. E’ davvero sconsigliato usare detersivi e sgrassatori generici, perché se da una parte possono dare un risultato immediato, a lungo andare rovinano irrimediabilmente la superficie. Buona regola è spolverare spesso il divano con un panno in microfibra inumidito, perché la polvere crea uno strato in superficie che impedisce alla pelle di respirare.
Se il divano è in pelle nabuk, bisogna prestare più attenzione perché i liquidi vengono assorbiti velocemente. Se si versano acqua o bevande, meglio tamponare velocemente con della carta assorbente e in generale, sulla pelle non rifinita, è bene intervenire con celerità su ogni tipo di macchia. Per pulire ci sono kit appositi che spesso sono i medesimi che si utilizzano anche per le calzature scamosciate. Meglio non far depositare la polvere e una buona idea è aspirarla o spazzolarla via con spazzole a setole morbide piuttosto spesso.
Una buona avvertenza è sempre quella di provare il prodotto prima di usarlo, su un angolo nascosto del divano. Poi, se la macchia si rifiuta di andarsene, meglio non insistere per non danneggiare il vostro sofà, e quindi affidarsi ad un pulitore professionale.
E’ bene in generale tenere i divani in pelle lontano da fonti di calore come termosifoni o camini, che rischiano di seccarli, e cercare di evitare di esporli direttamente alla luce del sole perché alcuni materiali tendono a sbiadire, e soprattutto nel caso di divani bianchi, ad ingiallire.
Sebbene il divano in pelle, più invecchia e più diventa bello (e ne siamo assolutamente convinti, vedi qui ) a qualcuno può non piacere l’effetto invecchiato ma è importante ricordare che la pelle è comunque un prodotto naturale, quindi suscettibile di variazioni nel tempo. Rughette e striature, colore poco uniforme, sono in realtà sinonimo di un prodotto di buona qualità che può durare una vita, e talvolta queste “imperfezioni” diventano di gran moda.
In ogni caso fidatevi di buoni prodotti Made in Italy perché i test sulla resistenza alle macchie sono ormai una prassi consolidata sia per noi di Marchetto Pellami, ma anche per ogni serio operatore della concia che voglia mantenere gli standard di qualità richiesti dal mercato e dai suoi clienti.

Related Posts